top of page

Presunti Maltrattamenti a Scuola (PMS): un fenomeno complesso e incompreso da risolvere

a cura del Dott. Vittorio Lodolo D’Oria


I PMS rappresentano un fenomeno esclusivamente italiano (prima anomalia) e in forte aumento da quando l’Autorità Giudiziaria (AG) è intervenuta per risolverlo con i suoi metodi d’indagine. Sul banco degli imputati vi sono le maestre, a contatto con la piccola utenza, sul posto di lavoro, intercettate da telecamere nascoste, le cui immagini registrate vengono esaminate da inquirenti non-addetti-ai-lavori che nulla sanno di insegnamento, educazione e pedagogia (seconda anomalia), basando le proprie osservazioni su esperienze empiriche e vissuti personali, senza saper inoltre distinguere un ambiente familiare da uno parafamiliare. Le interminabili riprese (100/200 e più ore) vengono poi rielaborate decontestualizzando, selezionando, estrapolando e assemblando singoli frammenti video in un trailer che subirà infine una trascrizione drammatizzata. A pagarne le spese sarà evidentemente la riproduzione della realtà di quanto avviene nella classe. Le risorse impiegate per le indagini sono poi sorprendentemente cospicue (tecnologiche e di personale), mentre è altrettanto importante l’ingolfamento delle aule di tribunale determinato dai processi. Anche le sentenze sembrano avere pronunciamenti diversi, pur affrontando casi simili, e talvolta addirittura opposti nei diversi gradi di giudizio. Non è pertanto peregrino chiedersi se la Giustizia conosce veramente la Scuola così da poter eliminare i PMS. Se poi esistesse un reale rischio di violenze per i bambini, non si potrebbero certamente attendere i lunghi tempi di un’indagine giudiziaria, ma urgerebbe l’intervento tempestivo del dirigente scolastico che possiede gli strumenti necessari a intervenire. Non sarebbe pertanto meglio che fossero gli stessi dirigenti scolastici a occuparsi dei PMS come avviene in tutti gli altri Paesi? L’analisi approfondita del fenomeno ha consentito di formulare una proposta risolutiva che tiene conto delle competenze e dei ruoli del personale coinvolto avendo innanzitutto cura di tutelare l’incolumità dei bambini.


leggi l'articolo integrale cliccando su

https://dirittocreativo.it/dossier-presunti-maltrattamenti-a-scuola-diritto-creativo/



scarica il dossier


dossier-diritto-creativo
.pdf
Download PDF • 696KB

23 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Il disegno di Legge del Ministro Roberto Calderoli sull’autonomia differenziata, che riguarda istruzione, sanità, mobilità e assistenza sociale, dopo l’approvazione del Consiglio dei Ministri verrà d

bottom of page